Sovranità Alimentare e Agroecologia

Lorem Ipsum è un testo segnaposto utilizzato nel settore della tipografia e della stampa. Lorem Ipsum è considerato il testo segnaposto standard sin dal sedicesimo secolo,

 

Cos’è Lorem Ipsum?

Lorem Ipsum è un testo segnaposto utilizzato nel settore della tipografia e della stampa. Lorem Ipsum è considerato il testo segnaposto standard sin dal sedicesimo secolo, quando un anonimo tipografo prese una cassetta di caratteri e li assemblò per preparare un testo campione. È sopravvissuto non solo a più di cinque secoli, ma anche al passaggio alla videoimpaginazione, pervenendoci sostanzialmente inalterato. Fu reso popolare, negli anni ’60, con la diffusione dei fogli di caratteri trasferibili “Letraset”, che contenevano passaggi del Lorem Ipsum, e più recentemente da software di impaginazione come Aldus PageMaker, che includeva versioni del Lorem Ipsum.

Problema
I sistemi agro-alimentari convenzionali sono oggi responsabili del 30% delle emissioni di gas serra, del 70% del consumo di acqua dolce e del 70% dello sfruttamento del lavoro minorile. La conversione dei suoli per allevare animali da carne è ritenuto uno dei principali fattori di perdita di biodiversità. Dal punto di vista sanitario, a fronte di 820 milioni di persone, di cui 150 milioni bambini e bambine, che soffrono la fame, ci sono oltre 2 miliardi di adulti in sovrappeso o affetti da malattie causate dal sovra consumo di cibo, tra cui diabete, cancro e patologie cardiocircolatorie. La sovranità alimentare dei popoli è minata da una impressionante concentrazione di potere nelle mani di poche imprese multinazionali di settore che controllano il mercato delle sementi, dei fertilizzanti, dei pesticidi ma anche della trasformazione e della grande distribuzione organizzata.
Soluzione
L’agroecologia è: (1) un approccio di ricerca scientifica di natura olistica che valorizza il sapere dei piccoli produttori; (2) una serie di principi e di pratiche che migliorano la resilienza e la sostenibilità dei sistemi alimentari e agricoli preservando al tempo stesso la coesione sociale; (3) un movimento sociopolitico, che chiede la traduzione dell’agroecologia in politiche pubbliche locali, nazionali e globali e la piena partecipazione della società civile nella loro attuazione. È infatti ampiamente dimostrato che l’Agroecologia può essere il nuovo paradigma su cui basare e pianificare la Transizione AgroEcologica necessaria a raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile al 2030. Ma sviluppare il potenziale trasformativo dell’agroecologia significa togliere potere a chi oggi lo esercita e ciò non può avvenire senza una mobilitazione di massa dal basso. Occorre essere il cambiamento che vogliamo, facendo attenzione a ciò che mangiamo e a chi produce il nostro cibo. Occorre essere anche e sempre più cittadini e cittadine attive nel prendersi cura della democrazia del cibo.
 
Agisci
Azione 1
È sopravvissuto non solo a più di cinque secoli, ma anche al passaggio alla videoimpaginazione, pervenendoci sostanzialmente inalterato. Fu reso popolare, negli anni ’60, con la diffusione dei fogli di caratteri trasferibili “Letraset”,
Testo Pulsante 1
Azione 1
È sopravvissuto non solo a più di cinque secoli, ma anche al passaggio alla videoimpaginazione, pervenendoci sostanzialmente inalterato. Fu reso popolare, negli anni ’60, con la diffusione dei fogli di caratteri trasferibili “Letraset”,
Testo Pulsante 1
Azione 2
È sopravvissuto non solo a più di cinque secoli, ma anche al passaggio alla videoimpaginazione, pervenendoci sostanzialmente inalterato. Fu reso popolare, negli anni ’60, con la diffusione dei fogli di caratteri trasferibili “Letraset”,
Testo Pulsante 2
Azione 1
È sopravvissuto non solo a più di cinque secoli, ma anche al passaggio alla videoimpaginazione, pervenendoci sostanzialmente inalterato. Fu reso popolare, negli anni ’60, con la diffusione dei fogli di caratteri trasferibili “Letraset”,
Testo Pulsante 1
Azione 2
È sopravvissuto non solo a più di cinque secoli, ma anche al passaggio alla videoimpaginazione, pervenendoci sostanzialmente inalterato. Fu reso popolare, negli anni ’60, con la diffusione dei fogli di caratteri trasferibili “Letraset”,
Testo Pulsante 2
Azione 3
È sopravvissuto non solo a più di cinque secoli, ma anche al passaggio alla videoimpaginazione, pervenendoci sostanzialmente inalterato. Fu reso popolare, negli anni ’60, con la diffusione dei fogli di caratteri trasferibili “Letraset”,
Testo Pulsante 3
Azione 1
È sopravvissuto non solo a più di cinque secoli, ma anche al passaggio alla videoimpaginazione, pervenendoci sostanzialmente inalterato. Fu reso popolare, negli anni ’60, con la diffusione dei fogli di caratteri trasferibili “Letraset”,
Testo Pulsante 1
Azione 2
È sopravvissuto non solo a più di cinque secoli, ma anche al passaggio alla videoimpaginazione, pervenendoci sostanzialmente inalterato. Fu reso popolare, negli anni ’60, con la diffusione dei fogli di caratteri trasferibili “Letraset”,
Testo Pulsante 2
Azione 3
È sopravvissuto non solo a più di cinque secoli, ma anche al passaggio alla videoimpaginazione, pervenendoci sostanzialmente inalterato. Fu reso popolare, negli anni ’60, con la diffusione dei fogli di caratteri trasferibili “Letraset”,
Testo Pulsante 3
Azione 4
È sopravvissuto non solo a più di cinque secoli, ma anche al passaggio alla videoimpaginazione, pervenendoci sostanzialmente inalterato. Fu reso popolare, negli anni ’60, con la diffusione dei fogli di caratteri trasferibili “Letraset”,
Testo Pulsante 4