8 marzo: libere dalla violenza

Mirko Cecchi

Aiuta una donna vittima di violenza

Marie da ragazzina è stata costretta a sposare un uomo molto più grande di lei. Marie non ha più potuto frequentare la scuola e ha subito violenze e abusi. Come lei, tante donne subiscono lo stesso trattamento.
Donne vittime di violenza, matrimoni precoci e forzati, abusi domestici, mutilazioni genitali. Costrette ad abbandonare la scuola. Lavorano in condizioni precarie. Queste donne non hanno nessuno su cui contare, le loro storie sono spesso ignorate o dimenticate.
Molte donne come Marie non possono farcela senza aiuto, garantire assistenza e formazione è fondamentale per permettere loro di riprendersi dai traumi subiti e cominciare a costruirsi un futuro migliore.

E-card

Stampa biglietto

    GUINEA-BISSAU

    Con te possiamo prenderci cura di donne e bambine vittime di violenza

    In Guinea-Bissau la disuguaglianza e la violenza di genere sono a livelli allarmanti. In più, il Paese è da anni tristemente teatro di un fenomeno terribile: il 24% delle ragazze si sposa prima del 18° compleanno e il 6% si sposa addirittura prima dei 15 anni. Numerose donne subiscono violenza domestica o psicologica e mutilazioni genitali.

    Grazie a questo intervento possiamo:

    – fornire assistenza alle donne vittime di violenza, abusi, matrimoni forzati, mutilazione genitale.

    – fornire corsi di formazione profssionale per fornire alle donne lopportunità di imparare un mestiere e di rendersi economicamente indipendenti

    – continuare a dare una speranza di riscatto a tante bambine e ragazze

    – rafforzare le istituzioni coivolte nella protezione delle vittime di violenza di genere.