In breve

Oltre al lungo e faticoso processo di riconciliazione nazionale, la Cambogia deve affrontare problemi legati all’economia, a gravi violazioni di diritti umani, alla corruzione, alla diffusione del turismo sessuale, allo sfruttamento del territorio e delle risorse naturali e alla rapida diffusione dell’HIV.

Il Paese è uno dei più poveri del mondo (oltre il 35% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà) e fa ampiamente affidamento sugli aiuti internazionali. L’economia dipende principalmente dal settore terziario, seguito dall’industria e dall’agricoltura. La speranza di vita alla nascita è di 63.1 anni [UNDP, 2010]. Il tasso di alfabetizzazione della popolazione tra i 15-24 anni è dell’87,5%, mentre l’analfabetismo tra gli adulti è molto alto. L’etnia principale è quella khmer, seguita dalle minoranze vietnamite e cinesi. La lingua ufficiale è il khmer, anche se l’inglese è sempre più diffuso. La capitale è Phnom Penh.

 

L’azione di Mani Tese

In Cambogia, Mani Tese opera nella provincia di Banteay Meanchey e nella municipalità di Sihanoukville (nel sud del Paese). L’intervento nel Paese è incentrato sulla protezione dell’infanzia e sul sostegno al reddito famigliare. Le crescenti difficoltà nelle aree e nell’economia rurali spingono gli abitanti a migrare nelle grandi città dove, a causa della crescente urbanizzazione, le condizioni di vita  sono sempre più precarie  soprattutto per bambini e donne, fasce vulnerabili della popolazione.

I principali beneficiari degli interventi sono i bambini di strada, che sono i più esposti a sfruttamento, violenze e al pericolo di diventare vittime di trafficking interno e internazionale. Le attività principali sono tutela e sensibilizzazione, istruzione formale e formazione professionale, e avvio di attività generatrici di reddito per le mamme dei bambini coinvolti nel progetto. In ambito rurale, l’obiettivo è quello di ricreare il tessuto sociale distrutto da decenni di guerra civile e di stimolare l’economia per migliorare la qualità di vita. Mani Tese collabora con organizzazioni locali, tra cui Damnok Toek (SITO WEB: http://www.damnoktoek.org/html/) e M’lop Tapang (SITO WEB: http://www.mloptapang.org/).

dettagli paese

Ranking 143 [UNDP, 2016]
40/1000 [al di sotto dei 5 anni. UNICEF, 2012] 34/1000 [al di sotto di 1 anno. UNICEF, 2012]
0.8 % [UNICEF, 2012]
76.0 % [OMS, 2015]
Diari Diritti

RAVI, UNA PICCOLA VITTIMA DI TRAFFICO

28 marzo 2017 49
Advocacy, ECG e Campagne

Chiara

Sono Chiara Cattaneo e attualmente lavoro nell’Area Advocacy, Educazione Cittadinanza Globale e Campagne come Program Manager del Programma Schiavitù Moderne, sulle forme moderne di schiavitù – in particolare lo sfruttamento del lavoro minorile, il trafficking e lo sfruttamento del lavoro nelle filiere produttive. Dopo un BA in Antropologia Sociale, con specializzazione sull’etnografia del sudest asiatico, conseguito […]

 
Progetti
In corso