07/04/2021

Damata ha 47 anni e fa parte della cooperativa Wousso Goutta (in lingua bissa “Dio è grande”), una delle cooperative selezionate dal progetto “Imprese sociali innovative e partecipazione dei migranti per l’inclusione sociale in Burkina Faso” cofinanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e da Fondazione Maria Enrica.

Grazie alla loro attività, Damata e le altre donne del villaggio stanno migliorando le proprie condizioni di vita e si tolgono anche qualche soddisfazione…come il successo dei biscotti di fagioli che producono!

Alla base della ricetta c’è il niébé, fagiolo bianco dall’occhio, una leguminosa molto versatile e utilizzata nella cucina burkinabé, che si può mangiare semplicemente bollito o con il riso, ma anche ricavarne farina per fare crepes, frittelle, couscous e biscotti molto buoni e nutrienti.

Damata e le sue colleghe hanno cominciato dapprima a coltivare il niébé e poi, grazie al progetto, hanno potuto crescere e realizzare il proprio laboratorio di produzione di biscotti, con tanto di magazzino e sala riunioni.

“Finalmente – ci racconta Damata – abbiamo una struttura dove poter lavorare, ma anche riunirci per fare incontri di lavoro E con la formazione sul marketing che abbiamo ricevuto, abbiamo capito le potenzialità reali del nostro prodotto sul mercato e ora sappiamo gestire a livello contabile la nostra cooperativa”.

Wousso Goutta lavora quindi su tutta la filiera, dalla coltivazione del niébé alla vendita del prodotto trasformato, e i suoi biscotti sono in corso di analisi in un laboratorio della capitale per valutarne le qualità nutritive e organolettiche, da cui speriamo derivino presto possibilità di commercializzazione su altri mercati oltre a quelli locali, dove la cooperativa è già conosciuta.

Damata, infine, augura a tutti tanta salute (perché ce n’è bisogno!) e alla sua cooperativa augura ovviamente di crescere e avere successo in tutte le sue attività.

Qui di seguito alcune foto di Damata accanto al forno e a sacchi di niébé.

trova tutti gli articoli
 
Commenti

iscriviti alla nostra newsletter
Ricevi i nostri aggiornamenti