Paola

Sono Paola Toncich, dopo la laurea in Sviluppo e Cooperazione Internazionale e un periodo di formazione e lavoro, sono partita per l’America Latina, dove la Bolivia mi ha accolto per 7 anni, un periodo che oltre che di lavoro considero di vita, durante il quale ho potuto scoprire il paese a 360 gradi.

Inizialmente, mi sono occupata di progetti di sicurezza alimentare e generazione di reddito nelle comunitá dell’altipiano boliviano, con particolare enfasi sull’empowerment femminile.

Negli ultimi 3 anni mi sono dedicata alla giustizia penale minorile e giovanile con approccio riparativo, ossia un sistema diverso ed innovativo di considerare gli atti delittuosi, attraverso l’assunzione di responsabilitá da parte dell’autore del reato, la partecipazione delle vittime nel processo di riparazione e la creazione di seconde opportunitá di vita e di reinserimento sociale. Quest’ultimo elemento ed il mio interesse verso la tematica di genere, mi hanno consentito di costruire un bagaglio di conoscenze che porteró con me oggi, mentre parto con Mani Tese verso la Guinea-Bissau, per contribuire al reinserimento e al ritrovamento della dignitá delle donne che subiscono violenze.

In questo viaggio continuo a considerare la difesa dei diritti fondamentali una costante e penso che se si vuole costruire un mondo differente, tutti dobbiamo assumerci delle responsabilitá: per questo, uno dei miei motti, dai versi di Mercedes Sosa, é “Vamos juntos a buscar una cosa pequeñita que se llama libertad”* … E allora … vamos!

*Andiamo insieme a cercare una cosa piccolina che si chiama libertá.