In breve

I portoghesi raggiunsero le coste della Guinea-Bissau nel 1446, ma solo dalla fine del XVI secolo furono costruiti i primi porti. Il Paese fu dapprima sottomesso all’amministrazione di Capo Verde, venne poi amministrato separatamente. La Guinea-Bissau divenne colonia autonoma nel 1879 e provincia d’oltremare nel 1951. Nel 1956 fu fondato, da Amilcar Cabral, il Partido Africano da Independência da Guiné e do Cabo Verde (PAIGC) che dal 1963 intraprese la lotta armata contro il dominio coloniale. Cabral fu assassinato nel gennaio del 1973 e, nell’aprile dello stesso anno, il movimento anticoloniale proclamò l’indipendenza del Paese – riconosciuta dal Portogallo solo nel 1974, dopo la caduta del regime di Salazar.
Dalla fine della colonizzazione, la Guinea-Bissau è costretta a misurarsi con un’instabilità cronica che ha visto il susseguirsi di numerosi colpi di stato. Nessun presidente, infatti, è finora riuscito a portare a termine il suo mandato. Il PAIGC, il partito che ha condotto il paese nella lotta per l’indipendenza, è tuttora il partito al potere, seppur profondamente diviso al suo interno.
La profonda crisi del Paese è stata oggetto di una recente risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, la n. 2267 del 2016, che estende fino al 2017 il mandato per l’operazione Uniogbis (UN Integrated Peacebuilding Office in Guinea-Bissau), al fine di rafforzare la sicurezza politica, garantire la democrazia e tutelare il rispetto di legalità e diritti umani.

L’azione di Mani Tese

Mani Tese opera in Guinea-Bissau dal lontano 1979.
Negli anni a seguire, ha svolto attivitá inerenti diverse tematiche, dall’appoggio alla salute, all’educazione e sicurezza alimentare, con particolare prioritá geografica per le isole del bellissimo arcipelago delle Bijagos.
Mani Tese è impegnata attualmente in tre principali settori:

  • Il primo è quello della sovranità alimentare, attraverso interventi in ambito rurale a fianco di associazioni di produttori e ONG locali, che mirano da un lato a rafforzare le stesse organizzazioni contadine nelle proprie competenze di produzione e gestione e, dall’altro, a migliorare la produzione e più in generale tutta la filiera adottando e promuovendo i principi dell’agroecologia. L’allevamento di piccoli animali, in particolare i polli, e l’orticoltura sono le filiere nelle quali Mani Tese è impegnata maggiormente. Mani Tese pone particolare attenzione alla sostenibilità costituendo, ove possibile, delle vere e proprie imprese sociali, come nel caso del CEDAVES (Centro per la produzione di polli e mangimi – primo ed unico nel Paese);
  • Il secondo settore è quello dei diritti umani e, all’interno di quest’area, va sottolineata la pluriennale esperienza nel Paese a favore dei diritti dei detenuti e nell’accesso alla giustizia, attraverso attivitá di sensibilizzazione e promozione dei diritti dei prigionieri delle carceri della Guinea Bissau e alle loro famiglie.
  • Il terzo settore è quello ambientale, che è declinato sia come attenzione complementare ai progetti di sovranità alimentare, sia con una sua autonomia – come nel caso di attività legate alla gestione dei rifiuti o all’energia;
  • Vi è poi un settore trasversale d’intervento che vede come beneficiari i potenziali giovani migranti e i migranti di ritorno, i richiedenti asilo/rifugiati politici, in particolare nella Regioni di Gabu e di Cacheu. Ad essi vengono offerte possibilitá di sviluppo economico per contrastare l’emigrazione e facilitare l’integrazione dei rifugiati politici.

 

dettagli paese

Ranking 178 [UNDP, 2016]
129/1000 [al di sotto dei 5 anni. UNICEF, 2012] 81/1000 [al di sotto di 1 anno. UNICEF, 2012]
3.9 % [UNICEF, 2012]
79.0 % [OMS, 2015]
Responsabile Paese Guinea Bissau

Piero

Sono Piero Meda, agronomo e la mia carriera professionale è sempre stata legata a questo settore. La passione per la campagna mi ha portato a lavorare in piccole aziende agricole già da molto giovane. Il mio percorso di studi è sempre stato legato al mondo agricolo, prima l’istituto agrario e poi la facoltà di agraria. […]

 
Progetti
In corso
realizzati