Attualità

LA STORIA CHE STIAMO VIVENDO


23/09/2016

Il 3 ottobre inizia a Milano un corso di formazione promosso da Clio92, Iris, Milanosifastoria (di cui Mani Tese fa parte) e Portare il mondo a scuola, sull’insegnamento della contemporaneità: “La storia che stiamo vivendo“.
Il corso si pone lo scopo di individuare chiavi interpretative del presente: un tema caldissimo e controverso da analizzare per poterlo gestire nella scuola.

lastoriachestiamovivendo

 

Corso di formazione per scuole secondarie di primo e secondo grado
LA STORIA CHE STIAMO VIVENDO
Insegnare la contemporaneità
anno scolastico 2016-17

Le associazioni Clio ’92, IRIS e Portare il mondo a scuola, all’interno del progetto triennale della Rete Milanosifastoria, presentano il corso di formazione “La storia che stiamo vivendo” rivolto a docenti di scuola secondaria di primo e secondo grado, a docenti di scuola primaria, formatori, cittadini che vogliano approfondire i temi proposti.

Obiettivi del corso
• Condividere con gli insegnanti una mappa storiografica della contemporaneità.
• Fornire conoscenze, interpretazioni storiografiche e materiali di approfondimento più attuali sui problemi chiave del presente, sviluppando spunti interdisciplinari.
• Riflettere sulle dinamiche psicologiche e emotive che si accompagnano in chi insegna e in chi apprende all’accadere degli eventi storici nel presente.
• Offrire spunti di laboratorio per trattare i temi con gli studenti.

Metodologia e scansione
• Il corso completo consta di otto incontri per complessive 25 ore
• È possibile iscriversi, secondo i propri interessi, anche a un numero più limitato di incontri, con l’eccezione del primo e dell’ultimo, che sono necessari per la comprensione dell’impianto complessivo.
• Ogni incontro è diviso in 2 parti: la prima (1h 30’) è una lezione sul tema, con l’indicazione di testi e materiali utili. La seconda (1h 30’) propone un modello di laboratorio per presentare i temi agli studenti.

Temi e date degli incontri
1. Perché insegnare la contemporaneità? Marina Medi, Marilena Salvarezza Lunedì 3 ottobre
2. Produzione, lavoro, economia nel mondo della globalizzazione, del postfordismo, del capitale finanziario Marilena Salvarezza Martedì 11 ottobre
3. La terra, un pianeta predato: a due passi dal baratro ambientale Marina Medi, Marilena Salvarezza Lunedì 17 ottobre
4. Il mondo globalizzato: i conflitti armati, la strategia del terrorismo, la crisi del diritto internazionale Anna Di Sapio, Ester Prestini Venerdì 21 ottobre
5. Le scelte dell’Europa di fronte alla crisi di governance mondiale Cristina Cocilovo, Antonella Olivieri Martedì 25 ottobre
6. La società “globalizzata”: crisi delle rappresentanze sociali, egoismi individuali, nuovi movimenti Massimiliano Lepratti, Pina Sardella Venerdì 4 novembre
7. L’era del digitale: una rivoluzione culturale? Silvana Citterio, Marina Medi Lunedì 14 novembre
8. Le interdipendenze tra i fenomeni analizzati. Completamento della mappa della contemporaneità A cura del team di ricerca e con la partecipazione del professor Ivo Mattozzi Martedì 22 novembre (4 ore)

Aspetti organizzativi
1. Periodo: ottobre-novembre 2016
2. Orario: ore 15.30-18.30
3. Luogo: Circolo De Amicis, via De Amicis, 7, Milano (MM2 Sant’Ambrogio; bus 94)
4. Costi (comprensivi dei materiali)
8 incontri: 100 €; 4 incontri: 50 €; 1 incontro: 15 €
I costi potranno essere rimborsati, tramite il bonus previsto per la formazione
Agli insegnanti sarà rilasciato l’attestato di partecipazione

Offerte aggiuntive (Benefit)
• I docenti partecipanti potranno concordare un incontro su uno dei temi con gli studenti
• Alla scuola dei docenti partecipanti al corso saranno offerte iscrizioni alla piattaforma Didasfera a un costo agevolato.

Team di ricerca e formazione
Silvana Citterio, Cristina Cocilovo, Anna Di Sapio, Massimiliano Lepratti, Marina Medi, Antonella Olivieri, Ester Prestini, Mariangela Querin, Marilena Salvarezza, Pina Sardella
Esperto consulente: Ivo Mattozzi

Per info e iscrizioni:
Marilena Salvarezza
salvarezzamarilena@gmail.com

trova tutti gli articoli
 
Commenti

iscriviti alla nostra newsletter
Ricevi i nostri aggiornamenti