08/01/2019

Lo staff di Mani Tese a São Domingos chiude un altro anno di lavoro insieme ai rifugiati senegalesi in Guinea-Bissau (nell’ambito del progetto “Integrazione dei richiedenti asilo e dei rifugiati senegalesi” confinanziato da UNHCR), con una Fiera Comunitaria dal titolo “No bindi juntu ku no ermons” ovvero “Vendiamo insieme ai nostri fratelli rifugiati senegalesi”.

133 espositori, tra rifugiati senegalesi e nazionali guineensi provenienti da 19 villaggi di intervento nella regione di Cacheu, si sono ritrovati lo scorso 6 Dicembre a São Domingos per vendere i propri prodotti agricoli, avicoli e artigianali. Questa prima edizione della fiera ha voluto rafforzare le attività generatrici di reddito implementate nei villaggi attraverso il supporto di Mani Tese.

La giornata ha ospitato anche il gruppo di danza e teatro di São Domingos, che ha allietato i visitatori della fiera durante l’apertura e la chiusura dell’evento.

Lo slogan della fiera (“Vendiamo insieme ai nostri fratelli rifugiati senegalesi”) rappresenta la grande integrazione esistente in questa terra: un altro importante traguardo per il raggiungimento di una coesistenza pacifica, da sempre dimostrata dai Guineensi verso i loro vicini e fratelli della Casamance.

Dai progetti
Cooperazione

Sara

Sono Sara Gianesini, laureata in Pubbliche Relazioni e Comunicazione. Dopo 6 anni nel settore privato nell’ambito commerciale e marketing ho deciso per indole personale e forte scelta etica di dedicarmi al mondo della cooperazione internazionale. Dopo alcune importanti esperienze in Brasile ed Africa e non pochi dubbi sul futuro professionale ed umano da intraprendere, oggi […]

Progetto in corso Diritti

Integrazione dei richiedenti asilo e dei rifugiati senegalesi

trova tutti gli articoli
 
Commenti

iscriviti alla nostra newsletter
Ricevi i nostri aggiornamenti