Mani Tese da anni si adopera per coinvolgere nel suo impegno di Giustizia migliaia di volontari del Servizio Civile Universale, cittadine e cittadini che scelgono per un anno di accrescere la propria formazione e professionalità, dando allo stesso tempo un aiuto prezioso alla comunità e, in particolare, al lavoro quotidiano dell’ONG. A Mani Tese c’è una tradizione che riguarda questi volontari: verso la fine dell’anno di impegno Civile, per coronare il loro percorso di crescita, i volontari hanno la possibilità di realizzare insieme e in autonomia un progetto comune che valorizzi le capacità e le esperienze di ognuno.

Questa è anche un’opportunità per crescere professionalmente e umanamente, imparando ad assumersi più responsabilità e consolidando la relazione che li lega attraverso la condivisione di un’esperienza unica. Molti di loro sono alle prime esperienze lavorative e le difficoltà di certo non mancano, ma fortunatamente nemmeno l’entusiasmo!

Quest’anno tutto ciò si è concretizzato nel Mani-Fest, un evento che ci ha piacevolmente sorpresi perché attraverso una serie di giochi è riuscito a sensibilizzare sui valori e i progetti di Mani Tese. I nostri complimenti a tutto il gruppo per la creatività e il lavoro svolto!

Dunque, lasciamo la parola ad Arianna, Michele, Sofia, Kerim, Francesca, Tommaso e Giulia che ci raccontano cosa è stato per loro il Mani-Fest:

“È stata un’esperienza che ci ha arricchiti! Senza dubbio Mani Tese ci ha dato molto, in tanti modi diversi. Oltre a nuove skills, capacità, competenze, informazioni, ci ha anche donato preziose relazioni: noi sette, un bel gruppo che tra impegni e difficoltà si è dato parecchio da fare e ha condiviso molto, soprattutto per questo evento; e poi gli operatori di Mani Tese, colleghi sempre pronti a insegnarci e a contare su di noi che, nonostante siamo apprendisti, ci siamo sentiti pienamente parte della squadra.

Mani-Fest è stato per noi una grande sfida che ci ha uniti ancora di più perché abbiamo imparato a supportarci e sopportarci nei momenti difficili, a collaborare e unire le forze per affrontare tutti gli imprevisti incontrati lungo il percorso e, infine, a condividere le soddisfazioni e gioire dei risultati di questo impegnativo progetto.

I partecipanti ci hanno dato un riscontro molto positivo: siamo riusciti a creare qualcosa di coinvolgente e divertente che al tempo stesso è risultato impattante. È riuscito a far riflettere tutti i partecipanti sull’importanza di un impegno costante nei confronti delle problematiche ambientali, sociali ed economiche, da parte di Mani Tese e di ognuno di noi, per garantire più giustizia nel mondo.

Attraverso le 10 prove dell’Escape Game, le squadre hanno esplorato vari paesi, città, progetti e realtà in cui opera Mani Tese: i giochi rispecchiavano le reali difficoltà dei Paesi del Sud del mondo e ognuno si è messo nei panni dei nostri cooperanti che in missione sul campo aiutano a realizzare progetti di sviluppo sostenibile per trovare soluzioni a queste problematiche.

C’è stata una sana competizione tra i vari team che non si sono risparmiati, ma che alla fine hanno trovato anche il modo di collaborare per superare l’ultima prova tutti insieme!

Per la riuscita di Mani-Fest vogliamo ringraziare tutti coloro che ci hanno incoraggiato a osare e dato fiducia, supporto e consigli affinché questo evento riuscisse al meglio, a partire dai nostri colleghi e da tutti gli operatori di Mani tese, compresi i volontari del gruppo di Milano.
Un grande grazie alla parrocchia Santi Nazaro e Celso che ci ha messo a completa disposizione i propri spazi e risorse, soprattutto tramite il supporto di Luca che ci ha accompagnati durante questa avventura!
Un importante ringraziamento a RECUP, ai panifici del quartiere Barona, Forno Ambrosiano, Fior di Farina L’Antico Forno, al ristorante Degustibus e al birrificio A Tutto Malto per l’importante contributo nella realizzazione di uno speciale aperitivo contro lo spreco alimentare.
I nostri ringraziamenti vanno anche alla band Alpaca&Loopi, sorpresa di questa giornata, che ci ha regalato una splendida atmosfera durante l’aperitivo; a Camilla, di SorbaroTransferts, per averci donato la stampa del gadget ufficiale dell’evento; ai fotografi, Alessandro, Davide e Sergio, del Fotoclub il Sestante per il servizio fotografico che hanno realizzato.
Ultimi, ma non certo per importanza, ringraziamo di vero cuore tutti i partecipanti perché è proprio grazie a loro che il Mani-Fest è diventato un evento indimenticabile!

Siamo davvero felici del risultato di questa giornata che ha arricchito il nostro bagaglio di esperienze e di cui conserveremo un bellissimo ricordo!”

Per i più curiosi la classifica ufficiale:

  1. Squadra 6 con 49,82 punti
  2. Squadra 5 con 51,55 punti
  3. Squadra 1 con 52,45 punti
  4. Squadra 7 con 57,19 punti
  5. Squadra 2 con 57,53 punti
  6. Squadra 4 con 57,73 punti
  7. Squadra 3 con 64,02 punti

Qui alcune foto della giornata: