IMG_0018

IL CONTESTO

Ci troviamo lungo il bacino del fiume Molo, uno dei numerosi corsi d’acqua che nascono dalla foresta Mau, nel Kenya sud-occidentale. Tutto il bacino del Molo ha avuto un impatto fortemente negativo dal degrado della foresta, che negli ultimi vent’anni del secolo scorso è stata devastata da politiche di sfruttamento intensivo e ha perso circa il 20% della sua estensione. Questo ha compromesso il clima e dunque l’economia del territorio, basata su un’agricoltura di sussistenza diventata sempre più povera e sull’allevamento brado diventato sempre più difficile.

GLI OBIETTIVI

Il progetto, della durata di tre anni, si propone di ridurre la povertà delle comunità locali, favorendo la loro partecipazione in forma cooperativa ad iniziative economiche per la promozione e la gestione del turismo responsabile che valorizzi il patrimonio ambientale e la culturale indigena della regione.

LE ATTIVITÀ

- Individuazione di tre prodotti agricoli locali da promuovere e proteggere per le loro caratteristiche nutrizionali, per la loro storia e per il loro valore economico. Riforestazione di 20 ettari di foresta, organizzando allo scopo due vivai, gestiti da giovani opportunamente addestrati.

- Realizzazione di 10 campi dimostrativi comunitari per lo sviluppo dell’agricoltura ecosostenibile, basata su prodotti locali.

- Realizzazione di un itinerario turistico tra capanne e manufatti locali che porti alla riscoperta del patrimonio culturale locale.

   - Costruzione, il più possibile con materiali locali, di 2 campi per turisti e risistemazione di altre 3 strutture turistiche per la sosta dei visitatori.

- Formazione di 40 giovani guide turistiche locali, mentre 15 giovani verranno addestrati a documentare con foto, video e registrazioni gli avvenimenti e le peculiarità del territorio.

- Realizzazione di un sito video e di una guida turistica. Ciò consentirà all’agenzia “Terra Madre Tour and Travel”, nata da una lunga e seria esperienza locale, di promuovere i nuovi itinerari turistici.

I BENEFICIARI

Circa 1.000 persone (produttori agricoli, vivaisti, operatori turistici)

Saranno beneficiari indiretti i familiari e le popolazioni che abitano il bacino del Molo

SCARICA LA SCHEDA PROGETTO

Con il sostegno di:

NUOVOLOGO_FC 300

MANITESE OPERA IN 11 PAESI DEL MONDO