Banner Programma Completo - Business Human Rights_ Milano UNIMI Mani Tese 2017 05 04 low

BUSINESS & HUMAN RIGHTS

VINCOLARE LA LIBERTÀ D’IMPRESA AL RISPETTO DEI DIRITTI UMANI

Il tema “imprese e diritti umani” è oggi al centro del dibattito sul ruolo che i tre grandi attori della cooperazione e della solidarietà internazionale – gli Stati, il settore privato e le Ong – sono chiamati ad assumere per raggiungere i nuovi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.
Con l’adozione dei Principi Guida delle Nazioni Unite – tuttora poco conosciuti in Italia – la comunità internazionale ha infatti stabilito tre pilastri fondamentali su cui basare l’azione di prevenzione, gestione e sanzione degli abusi sui diritti umani causati dalle attività d’impresa:

Durante la conferenza approfondiremo, con il contributo di esperti nazionali e internazionali, lo scenario globale, e quello europeo in particolare, illustrando casi concreti e strategie di attivazione per una maggiore giustizia sociale, economica e ambientale.

L’evento è promosso da Mani Tese, European Coalition for Corporate Justice, HRIC – Human Rights International CornerDIReCT – Discrimination and Inequalities Research Strategic Team Università degli Studi di Milano, il Centro di ricerca “Sostenibilità e Human Security: agende di cooperazione e governance” Università degli Studi di Milano

AGENDA DEI LAVORI

h. 9.30 – 9.45 Registrazione dei partecipanti
h. 9.45 – 10.00 Saluti introduttivi di Raffaele De Berti (Vicedirettore del Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali),
Valerio Bini (Presidente di Mani Tese) e Marilisa D’Amico (Coordinatrice di DIReCT – Team di Ricerca Strategica Discriminazioni e Diseguaglianze)

LO SCENARIO INTERNAZIONALE

h. 10.00 – 10.15
Corporate Accountability in Europa: a che punto siamo?
Jerome Chaplier, Coordinatore ECCJ – European Coalition for Corporate Justice
h. 10.15 – 10.30
Business e Diritti umani: risultati, criticità e prospettive del quadro giuridico internazionale
Angelica Bonfanti, Prof. Associato di Diritto Internazionale Università Statale di Milano
h. 10.30 – 10.45
I Piani di Azione Nazionali come strumenti di implementazione dei Principi Guida ONU. Il caso italiano
Marta Bordignon, Co-fondatrice HRIC – Human Rights International Corner
h. 10.45 – 11.10
Spazio di dibattito
Modera Giosuè De Salvo, Responsabile Advocacy, Educazione e Campagne Mani Tese
h. 11.10 – 11.30
Pausa caffè

CASI, STRUMENTI E STRATEGIE DI DENUNCIA

h. 11.30 – 11.40
Come integrare la responsabilità delle imprese verso i diritti umani nel concetto di Duty of Care
Filip Gregor, Capo Divisione “Responsible Companies” Frank Bold
h. 11.40 – 11.50
La nuova legge francese sul Duty of Vigilance: lezioni apprese nel fare lobby
Sandra Cossart, Responsabile Programma “Globalization and Human Rights” Sherpa
h. 11.50 – 12.00
Il caso dell’ILVA di Taranto visto con la lente dei diritti umani
Maddalena Neglia, Direttrice Dipartimento “Globalisation and Human Rights” FIDH – International Federation for Human Rights
h. 12.00 – 12.10
Gli ostacoli che affrontano le vittime di abusi fuori dai confini europei: casi simbolici e vie d’uscita
Carolijn Terwindt, Consulente Legale European Center for Constitutional and Human Rights
h. 12.10 – 12.20
Verso un Trattato vincolante delle Nazioni Unite in materia di imprese e diritti umani
Paul de Clerck, Responsabile Giustizia Economica Friends of the Earth Europe
h. 12.20 – 13.00
Spazio per dibattito e chiusura dei lavori

———————-
L’iniziativa è realizzata grazie al contributo del Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali e del Dipartimento di Diritto Pubblico Italiano e Sovranazionale dell’Università degli Studi di Milano.

Per iscrizioni advocacy@manitese.it


SCARICA IL PDF DEL PROGRAMMA

MANITESE OPERA IN 12 PAESI DEL MONDO